Style, moda e Musica, un legame indissolubile, da sempre.

"Le persone ti vedono prima di sentirti, e quando ti guardano, deve già risuonargli qualcosa in testa” (Jon Batiste)

Immagini&Parole.

Moda&Musica…&93GreenStyle

Si può dire quel che si vuole, ma da sempre negli ultimi 100 anni, l’immagine oltre al messaggio che si vuole trasmettere, aiuta a distinguersi e rafforza il messaggio stesso e, a volte, non importa quanto giusto, o buono, o lodevole sia il messaggio.



Pensa ai vari Prince, David Bowie, gli stessi -soprattutto loro- Beatles! e per stare ai giorni nostri Tupac, Eminem, i vari Sfera Ebbasta, Ghali, Mahmood, Blanco… fanno “moda”, non li segui solo per la loro musica, ma anche per la loro immagine, per quello che la loro immagine comunica. Perché ti ci riconosci. 

Dai Beatles all’hip hop, al rap, alla trap e queste ultime tre sono le tendenze stilistiche che si sono e stanno affermando e dove moda e musica si fondono in modo più spinto. Ci sarebbe da chiedersi se sia nato prima l’uovo o la gallina! e quando parlo di moda non intendo solo un modo di vestire, ma intendo una tendenza e, parlando di musica hip hop, intendo l’emergere di una sottocultura (suburban), che oramai è una vera e propria cultura

La moda -ma per non fare confusione con la fashion industry- dovremmo dire  l’affermazione del proprio stile, oggi più che mai, non è solo un mezzo che usi per dichiarare il tuo status quo, ma è anche espressione  strumento di formazione delle comunità di giovani (la cosiddetta generazione Z). Moda e musica si confondono e si escludono: pensiamo a Love, di Marra e Guè, quando dicono “Vuitton e Prada non contan nada…”

Sì, mi dirai, ma qui loro dicono che la moda non conta niente. È vero, ma non è che davvero non conti nulla, quello che non conta è l’opulenza, lo status quo appunto, in confronto a valori più veri (come l’amore di Love). E gli stessi Marra e Guè non ostentano abiti di haute couture, ma indossano felpe over, abiti che siano “rilassati”, comodi, pratici, che ti facciano sentire a tuo agio per strada, con gli amici… perché gli amici non li vivi mica solo a teatro, o nei salotti ricchi della borghesia industriale.

93GreenStyle è sia moda, o meglio STYLE, sia musica: per questo saremo sponsor di uno degli eventi più importanti dell’estate musicale italiana, il Rugby Sound Festival, sul palco a fianco di nomi come Fabri Fibra, Gemitaiz, Rhove, Shiva, Paky, Irama.

Le nostre felpe, le t-shirt, gli shorts, rappresentano la generazione Z, rappresentano te che leggi,e rappresentano il mood di chi ha creato la nostra azienda, Mattia, classe 1993, il modo di vivere e pensare di noi che non badiamo solo all’etichetta, ma vogliamo sentirci liberi. Liberi di muoversi, di non “impacchettarsi”, di credere e di ascoltare la musica che più ci piace.

I nostri capi rappresentano quella sotto-cultura (che poi non capisco perché la si debba ancora chiamare “sotto”) che sono i ragazzi e le ragazze come noi, come te, quelli per cui essere conta di più che avere, quelli che un bacio vero è meglio di una macchina costosa, quelli che made in Italy non è solo un modo di dire, ma un modo per crederci, perché ci siamo. Perché noi ragazzi ce la facciamo e voi, sì voi, dovete ascoltarci.